Risorse e FAQ

Domande sull’iscrizione dei corti

Che cos’è una scheda tecnica del corto?

La scheda tecnica è un documento che descrive gli aspetti tecnici del corto, presenta il regista ed i suoi collaboratori. A seconda della complessità della produzione può essere molto sintetica o più dettagliata. Qui a fianco trovi un fac-simile di scheda tecnica, che puoi riadattare e ridurre alle tue esigenze.

Come posso sapere se sono titolare di tutti i diritti di utilizzazione dell’opera, nessuno escluso?

Se sei l’autore del corto, generalmente è sufficiente che tu abbia l’autorizzazione all’uso delle immagini degli attori (un esempio di liberatoria si trova sul sito ilcorto.eu).

Il tuo corto non ha la colonna sonora originale? Ha utilizzato musiche di altri autori, coperte da diritto d’autore? Niente paura. Per le proiezioni del festival l’Associazione “Corti a Ponte” paga già i diritti SIAE, in modo forfettario.

Creative Commons e Copyleft

Cosa sono queste benedette licenze Creative Commons?

Le licenze Creative Commons sono una postilla aggiunta al diritto d’autore che permette la libera copia dell’opera a determinate condizioni.

Per amor di sintesi, ecco le sei Licenze Creative Commons 2.5 Italia in breve, a portata di mouse:

  • BY – Attribuzione
  • BY-ND – Attribuzione – Non opere derivate
  • BY-NC-ND – Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate
  • BY-NC – Attribuzione – Non commerciale
  • BY-NC-SA – Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo
  • BY-SA – Attribuzione – Condividi allo stesso modo

Per saperne di più si veda il sito:

Che cosa devo fare per pubblicare la mia opera con licenza Creative Commons?

Per pubblicare il tuo video con una delle licenze Creative Commons devi:

  1. Accertarti di avere i diritti per pubblicare il tuo video con licenza Creative Commons. Devi cioè essere l’unico autore del video o nel caso di più autori (ad esempio per musiche o per fotografie) devi avere l’autorizzazione alla pubblicazione con licenza Creative Commons. Se le musiche o le foto sono pubblicate con Licenza Creative Commons, l’autorizzazione si intende già data, salvo che la licenza non contenga la clausola ND (Non opere derivate), che ne vieta il riutilizzo senza una specifica autorizzazione.
  2. Scegliere quale tra le 6 licenze Creative Commons è la più adatta alle tue esigenze.
  3. Controllare che la licenza scelta per il video sia compatibile con le licenze delle musiche utilizzate, consultando la tabella di compatibilità riportata qui sotto.
  4. Elencare nei titoli di coda eventuali musiche Creative Commons utilizzate riportando autore, brano, licenza, pagina internet.
  5. Scaricare dal sito di Creative Commmons Italia il fotogramma già pronto, che esprime in modo completo la licenza scelta.
  6. Inserire il fotogramma alla fine dei titoli di coda.

NOTA BENE: Non è necessaria alcuna iscrizione o registrazione dell’opera.

Per pubblicare la tua colonna sonora con licenza Creative Commons BY-SA come richiesto dal Concorso Colonne Sonore è sufficiente inserire nei titoli di coda la dicitura:

Colonna sonora di: (nome dell’autore o del gruppo di autori)

CC BY-SA

NOTA BENE: Non è necessaria alcuna iscrizione o registrazione dell’opera.

Che licenza posso o devo utilizzare per il mio corto con musiche Creative Commons?

Utilizzare musiche Creative Commons può vincolare la scelta della licenza con la quale pubblicare il corto.

Per aiutare la scelta, ecco una tabella riassuntiva, tratta e riadattata da http://wiki.creativecommons.org/Frequently_Asked_Questions

Tabella
di compatibilità delle licenze
Creative Commons
Licenze utilizzabili per il
cortometraggio
by by-nc by-nc-nd by-nc-sa by-nd by-sa pd
Licenza della musica scelta pd
by
by-nc
by-nc-nd
by-nc-sa
by-nd
by-sa

Legenda

Dove posso trovare suoni e musiche utilizzabili senza che nulla sia dovuto alla SIAE?

Ecco in elenco parziale di siti che offrono risorse audio indipendenti. La maggior parte delle risorse sono gratis per gli usi non commerciali, ma sono quasi sempre cedute a determinate condizioni (almeno la citazione dell’autore).
Osserva sempre attentamente e rispetta le condizioni stabilite dagli autori.

  • CC Search – il motore di ricerca sul sito internazionale Creative Commons
  • Creative Commons Italia – la sezione audio del sito dei Commoners Italiani
  • The freesound project – un archivio collaborativo di suoni Creative Commons (effetti, non musiche).
  • Internet Archive – una collezione di Audio Open Source.
  • Jamendo – musica creative commons scaricabile gratuitamente
  • Magnatune – etichetta on-line che permette di scaricare le musiche come file MP3 con licenza CC, per scopi non commerciali.
  • ccMixter – sito per il remixaggio di musiche Creative Commons
  • On classical – negozio online per la musica classica con demo CC in MP3
  • Wikimedia Commons – progetto fratello di Wikipedia per suoni CC, GFDL e pubblico dominio.
  • Beatpick – Musica scaricabile come OGG, WAV o MP3 con licenza CC per usi non commerciali
  • Anomolo – etichetta per musiche originali, con licenza CC per usi non commericali
  • Homework records – etichetta on-line che offre musica CC.
  • l.o.s.s. – una repository di musica sulla quale si possono caricare opere open source.
  • Dogmazic – sito con migliaia di file OGG ed MP3 scaricabili liberamente
  • GOSUB10 – etichetta on-line appena nata. Pubblica con licenze aperte
  • rec72 – etichetta on-line per free IDM, Downtempo and Breaks. Musiche con licenza CC BY-NC-SA
  • Electrobel – etichetta on-line
  • Liber musica – collezione di registrazioni di musica classica di pubblico dominio
  • Musopen – collezione di registrazioni e spartiti di musica classica di pubblico dominio

Cosa vuol dire Copyleft?

Copyleft è un gioco di parole attorno al termine Copyright e sta ad indicare un nuovo modello, alternativo, di diritto d’autore basato principalmente sul permesso di copia, modifica e distribuzione delle opere, a determinate condizioni.

Per capire meglio cos’è il copyleft consigliamo di consultare questi siti internet: