Archivio 2013

poster_definitivo
VINCITORI CONCORSO UFFICIALE

La giuria, composta da Raffaele Luponio (animatore) e Tiziano Casanova (direttore della fotografia), ha assegnato questi 4 premi:

Premio miglior corto narrativo

QUIERO di Bernat Gual, Spagna

Per il coraggio intellettuale di affrontare il difficile tema della struggente sofferenza di due esseri umani intimamente legati – una madre e un figlio sordo e cieco.
Per il sensibile approccio creativo e poetico delle immagini, usate per rappresentare questo problematico legame.
Per la capacità della Regia di guardare con laica empatia questo piccolo dramma.
Per la capacità di entrare in questo frammento di vita, e per aver saputo costruire sapientemente situazioni di grande drammaticità, potendo contare peraltro sulla recitazione straordinariamente convincente ed emozionante dei protagonisti

Premio miglior animazione

BIGSHOT di Maurice Huvelin, Francia

Il corto tratta di un soggetto molto originale che si basa sulla immotivata distruzione che giunge fino all’autodistruzione. La grafica, nella sua semplicità, è particolarmente efficace e l’animazione viene sottolineata da altrettanto semplici effetti sonori che sottolineano l’assurdità del tema affrontato.

Premio miglior videoclip

LA MUSICA DEL BOSQUE di Tomas Gimeno Ramallo, Spagna

Premio miglior corto a tema “Ponte”

YOU KNOW WHAT I WISH FOR di Irina Arms, Germania

Premio del pubblico

NGUTU di Daniel Valledor, Spagna

La giuria composta da soci dell’Associazione Vite in Viaggio che organizza il Festival della Lentezza ha assegnato questo premio:

Premio miglior corto lentezza

QUIERO di Bernat Gual, Spagna

Abbiamo scelto tale cortometraggio per il tema “Lentezza” in quanto educazione e disabilità sono espressioni, parole e contenuti che più volte sono rientrati (e rientreranno) all’interno del Festival della Lentezza.
Educazione come possibilità di offrire a ciascuno, secondo le proprie capacità, i propri tempi ed i propri desideri, gli strumenti per vivere da protagonisti la vita; la disabilità vista non come mancanza, ma soprattutto come un modo diverso di porsi di fronte alle cose con la consapevolezza che la comunicazione tra due mondi diversi non viene fornita né da strumenti economici, né da strumenti materiali di altro genere, ma solo ed esclusivamente da un sentimento di amore e affetto.


VINCITORI SEZIONE RAGAZZI

La giuria adulta, composta da Gianni Trotter e Spartaco Vitiello, entrambi formatori ed educatori per la multimedialità, ha assegnato i seguenti premi:

Sezione laboratori (multi-età)

Strappi from Avisco on Vimeo.

STRAPPI, 4-10 anni
realizzato da Avisco, Brescia

per l’utilizzo originale del cinema d’animazione con semplici modalità tecniche in un contesto ospedaliero: l’animazione come terapia della creatività e del sorriso.

Sezione bambini

2014 from HappyBaby on Vimeo.

2014, 7-9 anni,
realizzato da Happy Baby Russia

per aver coinvolto i bambini nell’uso di svariate tecniche di animazione suscitandone l’entusiasmo e stimolandone la fantasia.

Sezione ragazzini

Squeekz from Joe Blandamer on Vimeo.

SQUEEKZ
realizzato da Joe Blandamer, 12 anni, UK

per aver utilizzato autonomamente e in modo personale una ampia varietà di elementi del linguaggio audiovisivo, dimostrando una buona padronanza del mezzo.

Sezione ragazzi
SECONDO SPOT PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA, 9 16 anni
Scuole delle provincie di PI, SR, NA

per aver coinvolto attivamente 43 ragazzi di varia provenienza ad ideare e realizzare una efficace sceneggiatura su un tema molto impegnativo.

Premio del pubblico sezione Ragazzi

PARLI TROPPO, videoclip
Pianeta giovani, Roma


La giuria giovanissima, composta dai bambini delle classi 3 B e 3C della scuola primaria “Marconi” di Roncaglia, ha assegnato i seguenti premi:

PREMIO GIURIA GIOVANISSIMA B
assegnato a

VOLARE
Laboratorio a cura di Irene Tedeschi – AVISCO Brescia
9-10 anni

MOTIVAZIONE:
per la colonna sonora, per l’originalità delle immagini, per la creatività degli autori.


PREMIO GIURIA GIOVANISSIMA C
assegnato a

INSIEME È MEGLIO
Scuola dell’infanzia di Botticino Sera (Brescia) – 5 anni
laboratorio a cura di AVISCO – Brescia

MOTIVAZIONE:
per la storia divertente ed educativa
per la giovane età degli autori
per la qualità dell’animazione
per la fantasia dei personaggi
per i suoni messi al posto giusto
per il lavoro di gruppo


La giuria giovane composta dai ragazzi della classe 3B Scuola Media di Ponte San Nicolò ha assegnato i seguenti premi:

PRIMO PREMIO
assegnato a

PIKPIK
laboratorio a cura di Kidscam, Belgio

MOTIVAZIONE:
per la simpatia e l’originalità, nonostante una conclusione senza lieto fine


SECONDO PREMIO – pari merito
assegnato a

SQUEEKZ
di Joe Blandamer, UK

MOTIVAZIONE:
Per la simpatia e l’originalità
per il montaggio effettuato a regola d’arte
per la conclusione con un finale inaspettato e divertente


SECONDO PREMIO – pari merito
assegnato a

VIAGGIO MARINO SPAZIALE POETICO AMBIENTALE
laboratorio a cura di AVISCO presso l’Ospedale dei bambini di Brescia

Backstage:


PREMIO ORIGINALITÀ
per il corto di animazione con l’uso più originale dei materiali

assegnato a
ROBA DA CHIODI
laboratorio a cura di ITER – Comune di Torino

MOTIVAZIONE:
per l’uso di materiali piuttosto inusuali come chiodi e martelli.


PREMIO SIGNIFICATO
al corto che più fa riflettere sugli argomenti più sensibili
assegnato a

QUANTO PESA LA LACRIMA DI UN BAMBINO
I.C. Osio di Sopra, Scuola Primaria Moro di Levate (BG)

MOTIVAZIONE:
Per la capacità di farci pensare alle persone meno fortunate di noi.
E’ bello vedere corti che trattano argomenti simpatici ma talvolta è giusto lasciare uno spazio anche per i momenti seri.


La giuria giovane di Roncaglia, composta dai ragazzi della classe 3 A Scuola Media di Roncaglia ha assegnato il seguente premio:

PREMIO GIURIA GIOVANE DI RONCAGLIA
assegnato a

SQUEEKZ
di Joe Blandamer, UK

MOTIVAZIONE:
per aver saputo armonizzare, lavorando in piena autonomia, sapienza tecnica e manuale, ironia e capacità narrativa in un cortometraggio fresco, divertente e coinvolgente.


VINCITORI COLONNE SONORE

La giuria composta da Giuseppe Serio (musicista) e Andrea Bezzon (compositore) hanno assegnato i seguenti premi:

Primo premio

DAVIDE FASULO, Bologna

MOTIVAZIONE:
un’opera che offre una scelta melodica precisa e la mantiene per tutto il corto in perfetta coerenza con le immagini, riuscendo a mettere a fuoco i diversi stati d’animo espressi dal video, senza frammentazioni che vadano a comprometterne l’unitarietà dell’idea musicale. Molto valida è anche la puntualizzazione degli effetti, realizzata con un mix di suoni concreti e modificazioni nella dinamica e nel filtraggio della melodia stessa.

Secondo premio

STEFANO GARGIULO, Napoli

MOTIVAZIONE:
una colonna sonora dotata di pathos particolare, molto attenta ad esaltare gli stati d’animo delle diverse parti del corto, con cambi ritmici e di genere che attraggono l’attenzione dell’ascoltatore senza far perdere coerenza al brano. Piacevole l’utilizzo della voce e di suoni concreti per la realizzazione di molti effetti. Emotivamente intenso, pur con semplicità, e mai banale.

Terzo premio

MATTEO MANZONI, Milano

MOTIVAZIONE:
un brano piacevole, anche orecchiabile e ben orchestrato che svolge con estrema accuratezza ogni situazione presentata dal video, corredandola sempre di effetti piacevoli e puntuali. Minuzioso nell’espressione dei particolari. Completo e coerente nello svolgimento del tema e nell’esecuzione.


VINCITORE CONCORSO 48ORE

La giuria composta da Alessandro Davanzo, Raffaella Traniello, Martina Acazi, Damiano Sandei, Pierluigi Duravia, Roberta Nicetto, Paola Mosele, Tiziano Casanova ha assegnato il PREMIO MIGLIOR CORTO 48ore al corto

GEFIROFOBIA della troupe Undead

con la seguente motivazione:

Per la compiutezza formale della narrazione
Per l’integrazione degli elementi nella storia
Per la qualità della recitazione di tutti i personaggi
Per l’essenzialità e l’efficacia registica

PREMIO DEL PUBBLICO

CASO CLINICO della troupe Hidden Embers